Cerca nel blog

Batterie Monte Moro

Ottima uscita per visitare le batterie di Monte Moro (Genova) con grande partecipazione (eravamo in 20) non solo numerica ma soprattutto di interesse verso le opere visitate e di volontà per creare un bel gruppo in vista delle prossime uscite.

L'uscita è iniziata con le Batterie Basse, con la casermetta accanto alle postazioni che hanno un discreto sviluppo all'interno della montagna. Si è successivamente risaliti verso le Batterie Basse e fino alla cima del monte Moro dove si trova ancora la targa che ricorda la postazione di contraerea;  quindi scesi verso l'ingresso della Batteria più grande che è ampia internamente e con alcune gallerie oltre alla presenza di una scala a chiocciola che porta sulla parte più alta della struttura.

Per raggiungere le batterie si può partire dal Cimitero di Quinto seguendo il segnavia "T rossa rovesciata" oppure dal quartiere di Apparizione seguendo la strada asfaltata che si trova a metà tra le batterie basse e quelle alte.

Riepilogo serata del 16 marzo

Buonissima riuscita della serata con la sala piena e molti riscontri di nuovi partecipanti / amici all'attività del gruppo. Nei prossimi giorni saranno inviati i dati del sito e dei contatti.
Giovedì 23 marzo, alle 21.00 in sede, si svolgerà la riunione per organizzarci in vista dell'uscita di sabato 25 marzo al monte Moro.
Per eventuali contatti prima di questa data potete scrivere a smfcailigure@gmail.com

Serata 16 marzo

Giovedì 16 marzo 2017 il gruppo SMF si presenterà alle Sezioni Genovesi del CAI.

Sono invitati tutti i soci interessati e che desiderano approfondire la conoscenza su queste particolari e storiche costruzioni che si trovano sulle montagne Italiane.

La serata avrà inizio a partire dalle ore 21.00 presso la sede del CAI Ligure, in Galleria Mazzini 7, a Genova.

Per informazioni potete contattarci via mail a questo indirizzo

Serate al CAI

Per il mese di marzo il programma del gruppo SMF prevede due serate in sede ed un'uscita rivolte ai Soci di tutte le Sezioni CAI.

Si inizia giovedì 16 marzo, alle ore 21.00, con la presentazione del gruppo alle sezione CAI Genovesi, ma non solo. Nel corso della serata verrà proiettato un breve filmato che riassume le uscite effettuate a partire dal 2005 ed a seguire presenteremo la prima uscita del 2017 che sarà effettuata il 25 o 26 marzo alle Batterie del monte Moro.

Per organizzare l'uscita ci rivedremo giovedì 23 marzo, sempre alle 21.00 in sede, per mettere a punto i dettagli ed organizzarci.


Per info scrivere a smfcailigure@gmail.com

Forte Pepino

Uscita coincisa con la prova di un'escursione del CAI Ligure, non poteva mancare l'occasione di visitare il forte in maniera più approfondita. Dal posteggio presso il Colle di Tenda si passa alle spalle del Forte Centrale e dopo si segue la sterrata che porta prima a Forte Taborda: da qui si prosegue per la sterrata entrando nel vallone e scendendo leggermente per risalire e riprendere un altro tratto di sterrata poco sotto a Cima di Becco Rosso.

La costruzione risale a circa fine 1800, come la maggior parte dei forti presenti nella zona, dei quali è quello situato in posizione più elevata anche se per solo 10 metri rispetto al Giaura. Ha una forma irregolare probabilmente dovuta alla conformazione della zona montana dove si trova; da questo punto la visuale permetteva un ottimo controllo, costituendo un ottimo punto di difesa insieme agli altri forti presenti intorno al colle.

L'interno si presenta in buone condizioni anche se, come sempre, occorre attenzione; l'accesso con il ponte è interrotto e per entrare occorre passare sulla sinistra rispetto al ponte e scendere leggermente, entrando da una delle finestre basse.

Il fossato è percorribile quasi interamente tranne per un breve tratto dove si trovano alcuni pietroni accumulati uno sull'altro.

La parte superiore è in buono stato così come la zona dove si trovano le postazioni di tiro; anche i corridoi interni si riescono a percorrere abbastanza bene e poche sono le zone che presentano punti molto rovinati.


Partecipanti: Marta, Luigi, Maurizio

Data: 2/10/2016

News