Cerca nel blog

Riunione per attività 2019

Dopo la pausa estiva riprende l'attività del gruppo, con una prima riunione per iniziare a pianificare l'attvità del 2019.

Alcune possibili mete sono già state proposte: zona della Gardetta, Colle di Tenda (in particolare Castel Tournou), monte di Portofino (vicino e con buona possibilità di percorso) e, per ora, ancora un richiamo allo Chaberton dove vorremmo tornare, dopo la prima Expedition del 2006.

L'appuntamento è per tutti: Giovedì 8 novembre, alle 21.00 in sede.

Becco Rosso e manifestazione al Rifugio Zanotti

Due giorni di fine luglio che hanno visto protagonista la Valle Stura, dove quattro componenti del gruppo hanno sabato esplorato le opere del Becco Rosso, mentre la domenica è stata dedicata all'evento svoltosi al rifugio Zanotti, che coincideva con il 70 "compleanno" del rifugio, "La Guardia alla frontiera nel 3° settore del Vallo alpino Occidentale", con i figuranti dell’ASFAO, mostra fotografica e rancio della Guardia della Frontiera.

L'evento si è svolto con l'organizzazione del comune di Pietraporzio, l'associazione ASFAO di Boves e la Sezione Ligure.

Le foto del Becco Rosso

E le foto della manifestazione al Rifugio Zanotti

Sbarramento di Moiola

Siamo tornati dopo alcuni anni a visitare alcune delle opere che fanno dello Sbarramento di Moiola, e per l'occasione abbiamo avuto l'ottima compagnia e guida di Roberto e Graziella che frequentano da anni la zona e ci hanno mostrato alcune cose, per noi, inedite.

Nove i partecipanti del gruppo SMF oltre ai citati Roberto e Graziella, del gruppo Alpifortificate, con buona dotazione per fotografie e video. La visita è iniziata, dopo avere posteggiato in corrispondenza del ponte San Membotto, con l'Opera 5 che è durata circa 2 ore per salire e scendere i diversi livelli che la compongono per continuare con le vicine Opere 6 e 7.

Ottima giornata e le Opere sono state visitate con grande attenzione ed in modo completo, senza tralasciare nulla.

Le foto dell'uscita

Batteria 202 di Punta Chiappa

Dopo oltre un mese di attesa, a causa delle piogge, è stata effettuata la prima uscita del 2018 dedicata alle Batterie Costiere di Punta Chiappa, con 12 partecipanti e ritrovo fissato nel piazzale antistante la Chiesa di San Rocco di Camogli.
Dal piazzale si è preso il sentiero che scende verso Punta Chiappa, arrivando a quota m.30, dove si è risaliti per il più ripido sentiero fino alle batterie trovando, tra i primi, uno dei depositi degli esplosivi ed una zona con alloggi. Qui ancora una visita ad un'altra struttura, senza entrare in quanto è possibile farlo solo con le guide del Parco di Portofino, prima di risalire fino al punto del Centro Visite che in passato era un'altra costruzione risalente alla Seconda Guerra Mondiale.
Dopo una breve sosta, si è proseguito poco oltre per risalire, sulla sinistra, un tratto della Via dei Tubi e passare all'interno di una delle gallerie presenti in zona e continuare verso la zona di monte Campana dove è possibile entrare nel bunker presente.
Da qui il ritorno a San Rocco, lungo il sentiero più alto rispetto all'andata, passando nuovamente per il Centro Visite, a concludere un'ottima giornata con un bel gruppo, in attesa della prossima uscita e di chi non ha potuto essere presente.

Le foto dell'uscita

News